Concerto all’alba a Torre Guaceto

Concerto all'alba Torre Guaceto Riopy

Vi ho già parlato di Torre Guaceto, riserva naturale alle porte di Brindisi, della sua bellezza, delle sue diverse zone naturali in cui si alternano spiagge paradisiache, uliveti secolari, zone paludose con canneti e simpatici trampolieri. Vi ho anche accennato alle diverse attività a cui si può prendere parte oltre la normale visita. Ma non vi ho ancora parlato del concerto all’alba a Torre Guaceto.

Prima del mio racconto è necessario introdurre il concetto di ecoturismo.

L’ecoturismo è un modo responsabile di viaggiare in aree naturali, conservando l’ambiente e sostenendo il benessere delle popolazioni locali

(UNEP, Dichiarazione di Quebec – 2002). La Cooperativa Thalassia organizza attività coerenti con tale definizione privilegiando, come si legge sul loro sito, il cammino lento e la mobilità sostenibile.

Che vuol dire? Che potrete partecipare a percorsi a piedi, in bicicletta, per mare, fare snorkelling, sempre con una guida che vi condurrà tra i vari ecosistemi della riserva e chi vi racconterà del luogo, della sua storia, della sua flora e della sua fauna.

Grazie alla Cooperativa Thalassia potete partecipare anche a laboratori didattici. Tutte esperienze che vi porteranno ad un contatto diretto con la natura e la cultura dei luoghi che visiterete.

E poi ci sono gli appuntamenti fuori dall’ordinario, sempre vissuti nel principio dell’ecoturismo.

Concerto all’alba a Torre Guaceto.

Uno degli eventi più suggestivi, in programma generalmente intorno alla metà di agosto, è il concerto all’alba a Torre Guaceto, progetto nato con la collaborazione artistica di Roberto Caroppo.


Giunto ormai alla settima edizione è uno degli appuntamenti più attesi e, dato il numero ristretto di posti (500) per preservare la Riserva da un lato e il senso stesso dell’evento dall’altro, il concerto è subito sold out.

Per questo per partecipare al concerto meglio acquistare i biglietti all’apertura delle vendite (il costo dei biglietti è di circa 20 euro).

Come si svolge la serata?
Appuntamento al parcheggio di Punta Penna Grossa intorno alle 03:30 (direzione Meditur). Di lì dopo un controllo dei biglietti, vengono formati diversi gruppi. Tramite una navetta si raggiunge uno dei punti di accesso alla riserva e si percorrono, insieme ad una guida dello staff della Cooperativa Thalassia, circa 3 km a piedi immersi nella natura, solo armati di torce.

Ci si ritrova insieme nel cuore della notte ai piedi della Torre Aragonese e, accompagnati dalle note del pianista ospite dell’evento, si passa da un cielo stellato ad un cielo illuminato dai primi raggi del sole.

concerto all'alba torre guaceto

 

Concerto all'alba torre guaceto

Stesi sui teli, l’attesa dell’alba, il sole infuocato che sale dal mare proprio di fronte alla Torre. Un vero rito di rinascita. Un’atmosfera intima quella che si viene a creare, un senso di condivisione della performance musicale e naturale che rende tutti protagonisti attivi di questa trasformazione.

Il pianista dell’edizione 2017 è stato il giovane compositore francese che vive a Londra Jean Philippe Riopy. La sua storia è curiosa, nato nella campagna francese, ha approcciato il mondo della musica dopo aver ritrovato casualmente uno strumento abbandonato.

La sua musica si caratterizza per la ritmica e la libertà espressiva. E’ stato nominato Young Steinway Artist e le sue composizioni hanno accompagnano celebri film come The Danish Girl o Il senso di una fine.

Il suo talento lo si può ascoltare anche in diversi documentari trasmessi da BBCITV Channel 4, così come in spot pubblicitari di brand del calibro di ArmaniSamsungIkea.

Alla fine del concerto, terminato intorno alle 6:20, un’organizzazione impeccabile ci ha offerto una colazione fatta di torte fatte in casa, marmellate fatte con il cuore e dai sapori genuini, caffè e succhi. E’ stata prevista anche una colazione senza glutine.

torre guaceto concerto all'alba
Alcuni di noi hanno deciso di proseguire la giornata all’interno di questa splendida Riserva (potete pagare il parcheggio, gratuito per la notte ma non per la giornata, al rientro dal mare). Una scelta che consiglio assolutamente, basta organizzarsi con una piccola borsa frigo per il giorno, ricordo infatti che nella zona vicino la Torre non troverete nulla, neanche i bagni (tranquilli ci si può nascondere tra la vegetazione).

torre guaceto puglia
torre guaceto concerto all'alba

Ma quale privilegio maggiore può esserci di tuffarsi alle 6:30 in un mare limpido e silenzioso?

bagno all'alba a torre guaceto

Uno dei bagni più belli quello all’alba dove è facile fare magici incontri: una torpedine sotto i nostri piedi.

Chi sarà il prossimo ospite del concerto all’alba a Torre Guaceto nel 2018? Non resta che seguire la pagina di Cooperativa Thalassia per tenersi aggiornati e per non perdere l’occasione di prendere parte a qualcosa di diverso per l’anima.

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Tags from the story
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *