Visitare Tangeri in un giorno e respirarne la bellezza

Visitare Tangeri

Quan­do ho scel­to di acquistare un volo per Tan­geri l’ho fat­to per­ché è la cit­tà più vic­i­na (volo meno cos­toso) per rag­giun­gere Chefchaouen, la per­la blu del Maroc­co, la mia vera meta. Aven­do a dis­po­sizione tre giorni ho piani­fi­ca­to il mio viag­gio in modo tale da pot­er comunque vis­itare Tan­geri in un giorno.

Ero già sta­ta in Maroc­co e ne ero rimas­ta entu­si­as­ta. Tan­geri mi ha vera­mente sor­pre­so, ho trova­to la cit­tà estrema­mente affasci­nante.

Sarà per la sua posizione geografi­ca, a nord del Maroc­co set­ten­tri­onale, sul­lo stret­to di Gibil­ter­ra. Si tro­va infat­ti nel pun­to di incon­tro tra Europa e Africa, dove si incon­tra­no il mar Mediter­ra­neo e l’oceano Atlanti­co.

Tangeri tombe fenicie
Vista di Tan­geri dalle Tombe Feni­cie

Qualche curiosità su Tangeri

Tan­geri è tra le cit­tà più antiche del Nord Africa (oltre 2.500 anni). Passeg­gian­do tra le sue vie tut­to par­la del­la sua sto­ria che ha vis­to il susseguir­si del dominio dei feni­ci, dei cartagi­ne­si, dei romani e poi degli ara­bi, dei por­togh­e­si, degli spag­no­li e degli ingle­si.

La cit­tà è una vera cit­tà cos­mopoli­ta, le cose che mi han­no col­pi­to sono la cura delle sue strade, la pulizia, il suo lun­go­mare, la sua splen­di­da Med­i­na, la sua Qas­ba e il suo mer­ca­to.

Vis­itare Tan­geri vuole dire riper­cor­rere i luoghi che han­no affas­ci­na­to artisti come Paul Morand, Pasoli­ni, Eugène Delacroix, Hen­ri Matisse. Tan­geri è sta­to uno dei luoghi cult del­la beat gen­er­a­tion: si riu­ni­vano qui Paul Bowles, William Bur­roughs, Ker­ouac.

William Bur­roghs par­lan­do di Tan­geri la definisce:

il pol­so del mon­do, un sog­no che si estende dal pas­sato al futuro, una fron­tiera tra il sog­no e la realtà

Visitare Tangeri in un giorno — cosa vedere

Se come me avete a dis­po­sizione poco tem­po per vis­itare Tan­geri, vis­i­tate e sog­gior­nate nel­la cit­tà vec­chia, nel­la sua med­i­na. Io ho sog­gior­na­to pres­so Kas­bah Rose una dimo­ra cura­ta in ogni suo det­taglio, mis­cela di stili dec­o­ra­tivi dif­fer­en­ti, silen­ziosa, con una splen­di­da ter­raz­za affac­cia­ta sul­la cit­tà e sul mare dove pot­er gustare lenta­mente le deliziose e abbon­dan­ti colazioni.

Il mio con­siglio è di passeg­gia­re tra le sue stra­dine per res­pi­rare la sua atmos­fera, piut­tosto che andare in cer­ca di mon­u­men­ti e musei.

Mappa turistica di Tangeri
Pic­co­la map­pa di Tan­geri con i rifer­i­men­ti dei posti e dell’area che ho vis­i­ta­to

La Kasbah di Tangeri

Par­tite dal­la sua Kas­bah, l’antica fortez­za che dom­i­na la cit­tà. Vi perderete nel suo labir­in­to fat­to di antichi palazzi, oggi sedi di impor­tan­ti musei come il Palaz­zo del Sul­tano che ospi­ta il Museo del­la Kas­bah. Tro­verete inoltre bel­lis­sime dimore e riad. Lun­go il per­cor­so incon­tr­erete senz’altro qualche gui­da improvvisa­ta che vi pro­por­rà un giro di un’ora per mostrarvi la casa di Kei­th Richards, piut­tosto che la casa dove sog­giornò Bowles. Non perdete la Moschea del­la Kas­bah, cos­ti­tui­ta da un minare­to ottag­o­nale in maioli­ca poli­cro­ma.

Strade di Tangeri

Il Piccolo Socco

Dal­la Kas­bah pros­e­gui­te ver­so il Pic­co­lo Soc­co, facen­do una tap­pa ver­so la via del­la Mari­na a Bar el Bahr, let­teral­mente la Por­ta del Mare. Da qui godrete di una vista moz­zafi­a­to sul por­to. Per­cor­rete le stra­dine con le sue bot­teghe per arrivare alla pic­co­la piaz­za piena di ris­toran­ti e caf­fè. Se cer­cate un ris­torante dove assag­gia­re i migliori piat­ti del­la cuci­na marocchi­na, fate un salto da Rif Keb­dani. Tro­verete piat­ti tipi­ci come i fuman­ti tagine di pol­lo con limone e olive, di agnel­lo e prugne o di ver­dure. Vi servi­ran­no delle pic­cole salse in atte­sa del vostro piat­to e dei buonis­si­mi dol­cetti alla fine, con ovvi­a­mente un buon tè marocchi­no alla men­ta.  

Il Grande Socco

Il Grande Soc­co si tro­va all’ingres­so del­la Med­i­na, è il luo­go più col­orato e pieno di vita anche la sera. Potrete fare shop­ping di cibo, spezie, tè, o con­trattare i prodot­ti arti­gianali in pel­lame nei mer­cati. Sul­la piaz­za si affac­cia l’ex res­i­den­za del Men­doub e il Par­co del­la Men­doubia. Fate un salto al Cin­e­math­èque de Tanger, chiam­a­to anche Cin­e­ma Rif

Una via di mez­zo tra cin­e­ma d’essai, un caf­fè e un archiv­io, il cin­e­ma Rif rap­p­re­sen­ta il ful­cro del­la vita cul­tur­ale di Tan­geri ed è fre­quen­ta­to dai gio­vani locali. Un vero gioiel­lo, un tuffo nel pas­sato, un’atmosfera bohémien.

Cinema Rif Tangeri

Il leggendario Cafè Hafa e le tombe fenicie

Non puoi vis­itare Tan­geri in un giorno sen­za fare una sos­ta ver­so il famoso Café Hafa. Leggen­dario cafè con gia­r­di­ni e ter­razze che affac­ciano sul Mar Mediter­ra­neo, è il luo­go ide­ale per un tra­mon­to o per fare, come ho fat­to io, colazione la domeni­ca mat­ti­na insieme ai locali che por­tano da casa prodot­ti da forno e ordi­nano un tè alla men­ta da sorseg­gia­re in quell’atmosfera indo­lente, ammi­ran­do il panora­ma. Il Cafè esiste dal 1920 ed è sta­ta una tap­pa fis­sa per molti artisti dai Bea­t­les, a Bob Mar­ley ai Rolling Stones che veni­vano qui a fumare hashish.

Cafè Hafa, Tangeri
Cafè Hafa, Tan­geri

Lun­go la stra­da ho fat­to una sos­ta alle Tombe Feni­cie, che risal­go­no a 2000 anni fa quan­do la cit­tà si chia­ma­va Tingis. Dal promon­to­rio si vedono decine di ret­tan­goli sca­v­ati nel­la roc­cia dis­posti par­al­le­la­mente alla lin­ea del mare, forse ori­en­tate ver­so il tra­mon­to del sole. La cosa che mi ha las­ci­a­to più sor­pre­sa è vedere come le per­sone, gran­di e bam­bi­ni, si ser­vano delle tombe in modo nat­u­rale per seder­si o per gio­care e per affi­dare al mare i pro­pri sog­ni e desideri.

Una sce­nario inti­mo, come è Tan­geri.

Indirizzi utili

Per dormire
Kas­bah Rose
Rue Mer­rouche 30, Tanger 90030, Moroc­co
Phone: 00212653638071
Email: welcome@kasbahrose.com
Web: www.kasbahrose.com

Per man­gia­re
Rif Keb­dani
Rue Dar Baroud
Tanger, Maroc­co



Tags from the story
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *